Monitoraggio Torrente Ombrone


Nasce sulle colline pistoiesi, presso il Poggio dei Lagoni, vicino al paese di San Mommè, bagna Pistoia, percorrendone la pianura; entra quindi nel territorio pratese, attraversa quindi Poggio a Caiano per poi gettarsi nell'Arno nei pressi della stazione di Carmignano in punto di confine tra Signa e Carmignano. Nel primo tratto ha un regime marcatamente torrentizio, dovuto soprattutto ad un indiscriminato prelievo per fini agricoli delle sue acque. Nei mesi che vanno da maggio ad ottobre, l'alveo dell'Ombrone Pistoiese, dalla località Gello alla frazione di Ponte alla Pergola è perennemente in asciutta. I suoi principali affluenti sono soprattutto nel comune di Pistoia e Quarrata. A partire da nord riceve come affluenti di destra il Vincio di Brandeglio, il Torbecchia, il Vincio di Montagnana, il torrente Stella, la Furba, il Collecchio ed il rio di Montiloni e come affluenti di sinistra il Brusigliano, la Brana, il torrente Bure e il torrente Agna riuniti in unico collettore definito "Calice", che scarica le sue acque in territorio pratese a "Bocca di Calice", oltre a numerosi fossi come il Fosso di Iolo, e il Bardena e altri piccoli canali artificiali, chiamati "gore", derivati nel medioevo dal Bisenzio a Prato e condotti attraverso la piana verso l'Ombrone.